Polifonie notturne - 28 marzo, ore 19.00, Chiesa di San Cristoforo

- Al: 28/03/2015, 00:00 | Categoria: Musica
STAMPA

Prosegue il progetto “Made in Italy 3X1” una rassegna proposta dall’Associazione Culturale Dello Scompiglio di Vorno (Lucca), diretta da Cecilia Bertoni, che prevede incontri e concerti di generi musicali diversi ma sempre dedicati alla creatività e alla genialità italiana. La direzione artistica del progetto è, ancora una volta, di Antonio Caggiano, attento interprete del repertorio contemporaneo, da sempre interessato alle esperienze più innovative della scena musicale internazionale, già presente in altre produzioni Dello Scompiglio e fondatore dell’ensemble di percussioni Ars Ludi.

Sabato 28 marzo nella Chiesa di San Cristoforo di Lucca si presenta “Polifonie notturne”, un appuntamento interamente dedicato alla musica polifonica e al suo legame profondo con la ricerca spirituale: alle ore 19.00 un incontro con il giornalista e musicologo Luca Della Libera, al quale segue alle ore 19.30 un Concerto proposto da Odhecaton, ensemble che sotto la direzione di Paolo Da Col riunisce alcune delle più scelte voci maschili italiane specializzate nell’esecuzione della musica rinascimentale e preclassica. In programma opere di Carlo Gesualdo da Venosa, Alessandro Scarlatti e Arvo Pärt, del quale si propongono due brani in occasione dell’ottantesimo compleanno del compositore. L’appuntamento si svolge in collaborazione con l’Associazione San Cristoforo – Art – Philosophy – Science – Spirituality.

Programma:
Carlo Gesualdo da Venosa (1566-1613)
O vos omnes
Peccantem me quotidie
Ave dulcissima Maria
(Sacrarum cantionum quinque vocibus Liber primus, Napoli 1603)
Arvo Pärt (1935)     De profundis (1980)*
Alessandro Scarlatti (1660-1725)    Missa defunctorum a 4 voci e basso continuo (c. 1717)**
Arvo Pärt     Da pacem Domine (2004)*

*brani eseguiti in occasione dell’80° compleanno di Arvo Pärt
** Edizione critica di Luca Della Libera, pubblicata da A-R Editions (www.areditions.com)

Per ensemble Odhecaton: Alessandro Carmignani, Matteo Pigato, Andrea Arrivabene, Gianluigi Ghiringhelli, controtenori; Gianluca Ferrarini, Vincenzo Di Donato, tenori; Marcello Vargetto, Giovanni Dagnino, bassi; Manuel Tomadin, organo. Paolo Da Col, direttore.

“Un viaggio negli abissi dell’animo e nella spiritualità più profonda attraverso lo sguardo di tre grandi autori. Questa l’imperdibile proposta del concerto ‘Polifonie notturne’, affidato a Odhecaton, uno dei gruppi vocali italiani più apprezzati nel mondo – spiega Luca Della Libera –. Il cuore del programma è rappresentato dalla ‘Missa defunctorum’ di Alessandro Scarlatti. Composta nel 1717, questa partitura è del tutto anomala rispetto a brani dello stesso genere: la forte connotazione contrappuntistica contiene soluzioni avanzate, gesti retorici e attenzione al testo, a testimoniare l’appartenenza al proprio tempo: il ‘Lacrimosa’ sembra evocare direttamente Gesualdo da Venosa, autore che Scarlatti considerava un modello. Sarà quindi molto interessante ascoltare in apertura di concerto alcune pagine tratte dalle ‘Sacrarum cantionum’ (pubblicate nel 1603) di questo musicista, che nel Novecento è diventato un vero e proprio culto.
Il programma si chiude con due lavori di Arvo Pärt, ‘De profundis’ (1980) e ‘Da pacem Domine’ (2004). Il grande compositore estone che festeggia nel 2015 ottant’anni ha da sempre coltivato un profondo interesse per la spiritualità attraverso un personale recupero della grande civiltà vocale rinascimentale.”

Contatti

redazione@.luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK