Si crede un pilota di Formula 1 e sfreccia a 150 km/h per le vie di Tassignano

Multa da più di 1.000 euro e sospensione della patente per "l'aspirante Schumacher"

| di Nicolò Giusti
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Forse credeva di trovarsi da solo all’interno di una pista, ma in realtà stava percorrendo via Domenico Chelini a Tassignano nelle vicinanze dell’incrocio con via del Casalino. Così l’altra notte stava spingendo l’auto sulla quale viaggiava a 146 chilometri all’ora, una velocità che sarebbe elevata perfino in autostrada, più che mai in un tratto di strada, come quello in cui è stata commessa l’infrazione, dove il limite è di 50 chilometri all’ora. Il comportamento del mezzo non è passato inosservato agli agenti della polizia municipale, impegnati nei controlli contro l’alta velocità e la guida in stato di ebbrezza.

L’infrazione – record negativo di velocità sulle strade capannoresi – è stata rilevata con il telelaser “in allontanamento”, visto che l’auto viaggiava da Lucca in direzione Porcari – Altopascio, sulla carreggiata opposta rispetto a quella dove erano posizionati gli agenti. Il veicolo, quindi, non è stato fermato, ma al proprietario del mezzo sarà notificato un verbale con una sanzione pecuniaria da 1034,67 euro, che è stata maggiorata di un terzo perché la violazione al codice della strada è stata commessa di notte.
Il conducente inoltre rischia la decurtazione di 10 punti dalla patente e la sospensione della patente da 6 a 12 mesi. In caso di recidività è invece prevista la revoca della patente.

A un mese meno dall’avvio del servizio notturno di polizia municipale, sono 65 le violazioni al codice della strada rilevate dai vigili. Di queste, 63 riguardano il superamento del limite di velocità, con due patenti ritirate perché il guidatore è stato fermato mentre viaggiava ad oltre 90 chilometri all’ora in centro abitato. Gli agenti hanno anche individuato due automobilisti che sono risultati positivi alla prova dell’etilometro. A uno di questi è stato rilevato un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5 g/l; il codice della strada, oltre a un’ammenda, prevede la decurtazione di 10 punti dalla patente, l’arresto fino a 6 mesi e la sospensione della patente da 6 mesi a un anno.

L’obiettivo dei controlli notturni è quello di aumentare la sicurezza sul territorio, in particolar modo sulle strade – afferma l’assessore alla polizia municipale, Pierangelo Paoli -. Tra le cause principali degli incidenti ci sono l’alta velocità e la guida in stato di ebbrezza. Proprio per questo ci siamo concentrati su questi due aspetti. Gli agenti, che ringrazio per la loro professionalità, quest’anno hanno anche intensificato i pattugliamenti nei luoghi pubblici e nei cimiteri per prevenire furti e atti vandalici”.

Il servizio notturno della polizia municipale viene svolto in due turni: dalle 19 all’1 di notte oppure dall’1 di notte alle 7 del mattino. Oltre che ai controlli su strada e sul territorio, gli agenti si occupano di far rispettare la quiete pubblica, con sopralluoghi contro gli schiamazzi o musica ad alto volume, e per regolamentare la viabilità in caso di feste paesane o sagre. La polizia municipale, inoltre, collabora con la altre forze dell’ordine per effettuare controlli mirati e operazioni su vasta scala.

Nicolò Giusti

Contatti

redazione@.luccacitta.net
mob. 320.8428413
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK